Non sei connesso ad Internet
× ios aggiungi

Per installare questa Web App nel tuo iPhone/iPad clicca su ios condividi e poi Aggiungi a Home.

Aggiungi a schermata Home

Ieri su Rai Storia tutto il giorno

Pomeriggio Sera Notte

Mattino

Le Montagne della Luce il Fiume della Luna

DOCUMENTARIO

1976 - di Giorgio Moser v. pag. 526 TLV

Immagine di Le Montagne della Luce il Fiume della Luna

Viaggio in Italia-Trentino Alto Adige-Vette e Coraggio

PROGRAMMA TV

v. pag. 526 TLV

Immagine di Viaggio in Italia-Trentino Alto Adige-Vette e Coraggio

Il Giorno e la Storia

PROGRAMMA TV

Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 25 giugno

Immagine di Il Giorno e la Storia

Passato e Presente - La Battaglia di Solferino (Stag.2)

PROGRAMMA TV

È l'alba del 24 giugno 1859 quando, su un fronte di circa 20 chilometri compreso tra Medole e San Martino, nel tranquillo scenario delle colline mantovane, l'armata alleata franco-piemontese e l'esercito austriaco si affrontano in uno degli scontri più cruenti della storia europea: la battaglia di Solferino. Una pagina di storia ripercorsa dal professor Gilles Pécout con Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". Questi gli antefatti. Il 23 aprile 1859 il presidente del consiglio del Regno di Sardegna Camillo Benso Conte di Cavour respinge l'ultimatum austriaco che intima ai piemontesi di smobilitare l'esercito. L'abile diplomazia del ministro sabaudo ha ottenuto l'appoggio della Francia di Napoleone III, a patto che la guerra sia dichiarata dall'Impero asburgico. E così dopo l'ultimatum, quell'alleanza stipulata quasi segretamente a Plombières diventa operante a tutti gli effetti. La seconda guerra di indipendenza è iniziata da circa due mesi quando si combatterà la battaglia di Solferino.

Immagine di Passato e Presente - La Battaglia di Solferino

Cronache dal Rinascimento -La Disfida di Barletta-Gli Ultimi Cavalieri p.5

PROGRAMMA TV

Di e con Cristoforo gorno Scritto con Chiara Balestrazzi, Fabio Bottiglione con la collaborazione di Lucia ciancaglini regia di Matteo Berdini Produttore esecutivo Alessandra Giorgi v.pag.526 TLV

Immagine di Cronache dal Rinascimento -La Disfida di Barletta-Gli Ultimi Cavalieri p.5

Cronache dal Rinascimento - Leonardo a Milano e la Festa del Paradiso p.6

PROGRAMMA TV

Un programma di e con Cristofaro Gorno Scritto con Chiara Balestrazzi, Fabio Bottiglione con la collaborazione di Lucia Cincaglini Regia Matteo Berdini Produttore esecutivo Alessandra Giorgi v.pag.526 TLV

Immagine di Cronache dal Rinascimento - Leonardo a Milano e la Festa del Paradiso p.6

I Grandi Dimenticati. Il Carcere di Santo Stefano

PROGRAMMA TV

Regia di Matteo Bruno v.pag.526 TLV

Immagine di I Grandi Dimenticati. Il Carcere di Santo Stefano

Voci di una Terra. Basilicata. Natura Regale

DOCUMENTARIO

di Gianluca Miligi a cura di Maria Teresa Valente regia di Federico Cataldi v.pag.526 TLV

Immagine di Voci di una Terra. Basilicata. Natura Regale

Il Giorno e la Storia

PROGRAMMA TV

Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 25 giugno

Immagine di Il Giorno e la Storia

Viaggio in Italia-Trentino Alto Adige-Vette e Coraggio

PROGRAMMA TV

v. pag. 526 TLV

Immagine di Viaggio in Italia-Trentino Alto Adige-Vette e Coraggio

Pomeriggio

Torna su

La Sicilia Rivisitata

PROGRAMMA TV

1999 di Vittorio De Seta - v. pag. 526 TLV La Sicilia Rivisitata

Immagine di La Sicilia Rivisitata

Siti Italiani del Patrimonio Mondiale Unesco - Palermo Arabo Normanno e le Cattedrali di Cefalù e Monreale p 27

DOCUMENTARIO

Il sito del Patrimonio mondiale comprende una serie di strutture religiose e civili di Palermo, e le cattedrali di Cefalù e di Monreale, risalenti al Regno dei Normanni in Sicilia (1130-1194). Il Regno dei Normanni nella Sicilia del XII secolo fu caratterizzato da una eccezionale convergenza tra le culture che coesistevano nell'isola, ossia la cultura occidentale, quella islamica e quella bizantina, che dette origine nell'arte e nell'architettura a nuovi concetti di spazio e decorazione. Questo scambio tra culture generò una combinazione unica di elementi derivanti dalle diverse tecniche, una nuova straordinaria sintassi stilistica che fuse elementi bizantini, musulmani e romani e che contribuì allo sviluppo della cultura in tutta l'area mediterranea.

Immagine di Siti Italiani del Patrimonio Mondiale Unesco - Palermo Arabo Normanno e le Cattedrali di Cefalù e Monreale p 27

Il Giorno e la Storia

PROGRAMMA TV

Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 25 giugno

Immagine di Il Giorno e la Storia

Passato e Presente - La Battaglia di Solferino (Stag.2)

PROGRAMMA TV

È l'alba del 24 giugno 1859 quando, su un fronte di circa 20 chilometri compreso tra Medole e San Martino, nel tranquillo scenario delle colline mantovane, l'armata alleata franco-piemontese e l'esercito austriaco si affrontano in uno degli scontri più cruenti della storia europea: la battaglia di Solferino. Una pagina di storia ripercorsa dal professor Gilles Pécout con Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". Questi gli antefatti. Il 23 aprile 1859 il presidente del consiglio del Regno di Sardegna Camillo Benso Conte di Cavour respinge l'ultimatum austriaco che intima ai piemontesi di smobilitare l'esercito. L'abile diplomazia del ministro sabaudo ha ottenuto l'appoggio della Francia di Napoleone III, a patto che la guerra sia dichiarata dall'Impero asburgico. E così dopo l'ultimatum, quell'alleanza stipulata quasi segretamente a Plombières diventa operante a tutti gli effetti. La seconda guerra di indipendenza è iniziata da circa due mesi quando si combatterà la battaglia di Solferino.

Immagine di Passato e Presente - La Battaglia di Solferino

Mille Papaveri Rossi - Kamikaze

PROGRAMMA TV

v. pag. 526 TLV

Immagine di Mille Papaveri Rossi - Kamikaze

Trent'Anni Dopo Io Ricordo - Hitler a Parigi

DOCUMENTARIO

1975 - a cura di Enzo Biagi - v. pag. 526 TLV Trent' anni dopo io ricordo - Hitler a Parigi

Immagine di Trent'Anni Dopo Io Ricordo - Hitler a Parigi

Come Eravamo - Giovani Res Giovani 16

PROGRAMMA TV

Immagine di Come Eravamo - Giovani Res Giovani 16

I Kennedy - Segreti di Famiglia (S1 Ep.4)

DOCUMENTARIO

1a TV

Il popolo americano ha riposto la propria fiducia nella Casa Bianca, e in John Fitzgerald Kennedy: ma dalla sua elezione, si susseguirono disastri politici uno dopo l'altro. E i problemi per JFK non sarebbero finiti a breve: scandali minacciavano la sua famiglia, come la presunta relazione con Marilyn Monroe (come dimenticare quel "happy birthday Mr. President" che mise profondamente in imbarazzo Jackie); il Sud del Paese infiammato dalle lotte per i diritti civili; il mondo preoccupato dalla possibile escalation di un nuovo conflitto mondiale. In questo episodio della serie "I Kennedy", narrata da Martin Sheen (Apocalypse Now, Wall Street, The Departed), prodotta da CNN e distribuita da BBC, in onda su Rai Storia la presidenza Kennedy comprese che la sua sopravvivenza poteva dipendere solo e soltanto dagli sforzi di tutta la famiglia.

Immagine di I Kennedy - Segreti di Famiglia

Res Giovani

PROGRAMMA TV

Di Giuseppe Giannotti produttore esecutivo Annalisa Proietti v. pag. 526 TLV

Immagine di Res Giovani

Francesco Baracca l'Aviatore Rampante

DOCUMENTARIO

Produttore esecutivo Sara Mariani - v. pag.526 TLV

Immagine di Francesco Baracca l'Aviatore Rampante

Res Giovani

PROGRAMMA TV

Immagine di Res Giovani

Sera

Torna su

Viaggio in Italia-Trentino Alto Adige-Il Geografo che Fece Storia:cesare Battisti

PROGRAMMA TV

TLV pag. 526

Immagine di Viaggio in Italia-Trentino Alto Adige-Il Geografo che Fece Storia:cesare Battisti

Il Giorno e la Storia

PROGRAMMA TV

Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 25 giugno

Immagine di Il Giorno e la Storia

Passato e Presente. 1908 il Terremoto di Messina e Reggio con il Prof. Lucio Villari p 32 (Stag.2)

PROGRAMMA TV

Conduce Paolo Mieli Un programma di Alessandra Bisegna,Francesco Cirafici,Paolo Mieli con la consulenza di Cristoforo Gorno produttori esecutivi Germana Mudanò, Valentina Tassini Regia Stefano Chimisso v.pag.526 TLV

Immagine di Passato e Presente. 1908 il Terremoto di Messina e Reggio con il Prof. Lucio Villari p 32

Speciali Storia '18-'19. 1918-39 la Pace Fragile p 2

DOCUMENTARIO

Produttore esecutivo Sara Mariani V. pag.526 TLV Speciali Storia '18-'19. 1918-39 la pace fragile p 2

Immagine di Speciali Storia '18-'19. 1918-39 la Pace Fragile p 2

Italiani - Oriana Fallaci (Stag.4)

PROGRAMMA TV

"Ho avuto la fortuna di essere stata educata da due genitori molto coraggiosi. Coraggiosi fisicamente e moralmente. Mio padre era un eroe della Resistenza e mia madre non gli è stata da meno". Il coraggio sopra ogni cosa, insieme alla passione: questo era importante per Oriana Fallaci. Oriana cresce in una casa modesta e piena di libri, la sua famiglia è legata agli ideali libertari, che sono valori e capisaldi della sua formazione come scrittore, giornalista e soprattutto come donna. Cresce nella sua città natale, Firenze, durante il ventennio e a soli 13 anni è già staffetta partigiana: con la sua bicicletta porta armi, messaggi, e volantini nascosti tra le verdure. L'orgoglio della combattente si forma fin dalla tenera età quando apprende che la libertà è un dovere prima ancora di essere un diritto. La consapevolezza della propria libertà, la determinazione verso la scrittura sono il trampolino di lancio verso il successo e la notorietà che Oriana conquista in tutto il mondo. Dai primi reportage sul cinema e il mondo patinato della dolce vita romana e Hollywoodiana, alle interviste fatte ai potenti della storia, il nome di Oriana diventa un vero e proprio marchio. Racconta all'Italia, l'America di Kennedy, la corsa allo Spazio, il Vietnam, i massacri del Libano e della prima guerra del Golfo, la sua visione del mondo islamico. I suoi libri, a dispetto di una certa critica italiana, si vendono in tutto il mondo a milioni di copie. Oriana è disubbidiente si schiera solo dove decide lei. Difende, spesso a costi elevati, la libertà di dire ciò che pensa soprattutto quando ha di fronte i potenti della terra. Il riscatto di fronte al potere è questo il segreto della sua popolarità. A 13 anni dalla sua scomparsa il nome e la firma di Oriana sono più attuali che mai.

Immagine di Italiani - Oriana Fallaci

I Kennedy - Segreti di Famiglia (S1 Ep.4)

DOCUMENTARIO

1a TV

Il popolo americano ha riposto la propria fiducia nella Casa Bianca, e in John Fitzgerald Kennedy: ma dalla sua elezione, si susseguirono disastri politici uno dopo l'altro. E i problemi per JFK non sarebbero finiti a breve: scandali minacciavano la sua famiglia, come la presunta relazione con Marilyn Monroe (come dimenticare quel "happy birthday Mr. President" che mise profondamente in imbarazzo Jackie); il Sud del Paese infiammato dalle lotte per i diritti civili; il mondo preoccupato dalla possibile escalation di un nuovo conflitto mondiale. In questo episodio della serie "I Kennedy", narrata da Martin Sheen (Apocalypse Now, Wall Street, The Departed), prodotta da CNN e distribuita da BBC, in onda su Rai Storia la presidenza Kennedy comprese che la sua sopravvivenza poteva dipendere solo e soltanto dagli sforzi di tutta la famiglia.

Immagine di I Kennedy - Segreti di Famiglia

Res Giovani

PROGRAMMA TV

Immagine di Res Giovani

Notte

Torna su

Il Giorno e la Storia

PROGRAMMA TV

Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 26 giugno

Immagine di Il Giorno e la Storia

Passato e Presente - 1908: Il Terremoto di Messina e Reggio (Stag.2)

PROGRAMMA TV

28 dicembre 1908. È l'alba quando una scossa del settimo grado della scala Richter fa tremare la terra tra Messina e Reggio Calabria. Il sisma devasta le due città. È il più grande terremoto della storia italiana, uno dei più devastanti della storia mondiale. Una tragedia raccontata dal professor Lucio Villari con Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". Le notizie dell'accaduto arrivano a Roma solo la sera del 28 dicembre. Il governo in carica, presieduto da Giovanni Giolitti, si mobilita immediatamente, ma il disastro ormai è avvenuto. Le vittime saranno oltre centomila. Navi russe e inglesi, di stanza nel Mediterraneo, si precipitano a portare soccorso. Nei giorni successivi, da ogni parte del mondo arrivano aiuti, viveri, vestiti, denaro. Ci vorranno anni affinché le due città possano risollevare la testa. Insieme al professor Villari l'analisi dei fatti e le conseguenze sociali e politiche che hanno reso questo terribile episodio una data spartiacque della storia italiana.

Immagine di Passato e Presente - 1908: Il Terremoto di Messina e Reggio

Francesco Baracca l'Aviatore Rampante

DOCUMENTARIO

Produttore esecutivo Sara Mariani - v. pag.526 TLV

Immagine di Francesco Baracca l'Aviatore Rampante

Res Giovani

PROGRAMMA TV

Di Giuseppe Giannotti produttore esecutivo Annalisa Proietti v. pag. 526 TLV

Immagine di Res Giovani

Mille Papaveri Rossi - Kamikaze

PROGRAMMA TV

v. pag. 526 TLV

Immagine di Mille Papaveri Rossi - Kamikaze

Mille Papaveri Rossi -Trent'anni Dopo Io Ricordo - Hitler a Parigi

PROGRAMMA TV

1975 - a cura di Enzo Biagi - v. pag. 526 TLV Trent' anni dopo io ricordo - Hitler a Parigi

Immagine di Mille Papaveri Rossi -Trent'anni Dopo Io Ricordo - Hitler a Parigi

Res Giovani

PROGRAMMA TV

Immagine di Res Giovani

Come Eravamo 78 - 82

PROGRAMMA TV

v. pag. 526 TLV Come eravamo 78 - 82

Immagine di Come Eravamo 78 - 82

La Sicilia Rivisitata

PROGRAMMA TV

1999 di Vittorio De Seta - v. pag. 526 TLV La Sicilia Rivisitata

Immagine di La Sicilia Rivisitata

Il Giorno e la Storia

PROGRAMMA TV

Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 26 giugno

Immagine di Il Giorno e la Storia

Passato e Presente - 1908: Il Terremoto di Messina e Reggio (Stag.2)

PROGRAMMA TV

28 dicembre 1908. È l'alba quando una scossa del settimo grado della scala Richter fa tremare la terra tra Messina e Reggio Calabria. Il sisma devasta le due città. È il più grande terremoto della storia italiana, uno dei più devastanti della storia mondiale. Una tragedia raccontata dal professor Lucio Villari con Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". Le notizie dell'accaduto arrivano a Roma solo la sera del 28 dicembre. Il governo in carica, presieduto da Giovanni Giolitti, si mobilita immediatamente, ma il disastro ormai è avvenuto. Le vittime saranno oltre centomila. Navi russe e inglesi, di stanza nel Mediterraneo, si precipitano a portare soccorso. Nei giorni successivi, da ogni parte del mondo arrivano aiuti, viveri, vestiti, denaro. Ci vorranno anni affinché le due città possano risollevare la testa. Insieme al professor Villari l'analisi dei fatti e le conseguenze sociali e politiche che hanno reso questo terribile episodio una data spartiacque della storia italiana.

Immagine di Passato e Presente - 1908: Il Terremoto di Messina e Reggio

Rivedi la programmazione tv di Rai Storia in onda ieri, compresa la prima serata e la seconda serata: film, serie Tv, documentari, sport, programmi e il palinsesto completo.
Tutto il meglio del canale 54 del Digitale Terrestre!

Questo sito utilizza cookie

Utilizziamo i cookie per i contenuti, integrare social media e video, analizzare il traffico e migliorare gli annunci.
Puoi accettarli o gestirli modificando (anche in seguito) le impostazioni dalla pagina dei cookie. [espandi]

Accetta i cookie