Non sei connesso ad Internet
× ios aggiungi

Per installare questa Web App nel tuo iPhone/iPad clicca su ios condividi e poi Aggiungi a Home.

Aggiungi a schermata Home

Oggi su Rai Storia

tutto il giorno
Pomeriggio Sera Notte

Mattino

Passato e Presente - Il Fascismo all'Estero

La fine del primo conflitto mondiale vede nascere e crescere un po' ovunque le associazioni di combattenti e i gruppi di veterani. Quando nel 1919, a Milano, Mussolini fonda i Fasci Italiani di Combattimento, vi confluiscono anche molti ex combattenti. E, con l'obiettivo di interpretare le aspirazioni nazionalistiche italiane, dentro e fuori confine, nel 1921 vengono aperti i primi fasci di combattimento all'estero: Lugano, Londra e, nel maggio dello stesso anno, il fascio di New York. Una realtà che Paolo Mieli e la professoressa Giulia Albanese analizzano in questa puntata di "Passato e Presente". La propaganda accende l'entusiasmo di alcuni italo-americani, ma l'interesse per la fascistizzazione degli emigrati maturerà in Mussolini solo dopo la fondazione del Partito Nazionale Fascista e la Marcia su Roma del 1922. Con il successo politico del Pnf e la nomina di Mussolini a primo ministro, gli italiani nel mondo credono di vedere per l'Italia un futuro tra le grandi potenze mondiali. Fasci di combattimento nascono un po' ovunque: Alessandria, Salonicco, Parigi, Berlino, Il Cairo, Smirne. Aumentando il consenso oltre confine tra i veterani, le élites professionali e le classi medio-basse, anche molti giornalisti e scrittori stranieri cominciano a parlare del leader italiano e delle sue camicie nere come di un esempio da seguire e da emulare.

Immagine non disponibile

La Bussola e la Clessidra - La Battaglia di Azincourt

La bussola e la clessidra - La battaglia di Azincourt - Alessandro Barbero ci guida alla scoperta della battaglia di Azincourt - Di Alessandro Barbero e Davide Savelli regia Agostino Pozzi produttore esecutivo Alessandra Conforti

Immagine di La Bussola e la Clessidra - La Battaglia di Azincourt

Essere Leonardo da Vinci - Un'Intervista Impossibile

La storia di due giornalisti, uno di New York e l'altro di Milano, ignari l'uno dell'altro e a caccia di un brillante scoop per i 500 anni dalla scomparsa di Leonardo Da Vinci.

Immagine di Essere Leonardo da Vinci - Un'Intervista Impossibile

Il Giorno e la Storia

Persone, eventi e ricorrenze del 18 ottobre.. - Un programma di Giovanni Paolo Fontana. Produttore esecutivo Fawzia Moccia

Immagine di Il Giorno e la Storia

Passato e Presente - Il Fascismo all'Estero

La fine del primo conflitto mondiale vede nascere e crescere un po' ovunque le associazioni di combattenti e i gruppi di veterani. Quando nel 1919, a Milano, Mussolini fonda i Fasci Italiani di Combattimento, vi confluiscono anche molti ex combattenti. E, con l'obiettivo di interpretare le aspirazioni nazionalistiche italiane, dentro e fuori confine, nel 1921 vengono aperti i primi fasci di combattimento all'estero: Lugano, Londra e, nel maggio dello stesso anno, il fascio di New York. Una realtà che Paolo Mieli e la professoressa Giulia Albanese analizzano in questa puntata di "Passato e Presente". La propaganda accende l'entusiasmo di alcuni italo-americani, ma l'interesse per la fascistizzazione degli emigrati maturerà in Mussolini solo dopo la fondazione del Partito Nazionale Fascista e la Marcia su Roma del 1922. Con il successo politico del Pnf e la nomina di Mussolini a primo ministro, gli italiani nel mondo credono di vedere per l'Italia un futuro tra le grandi potenze mondiali. Fasci di combattimento nascono un po' ovunque: Alessandria, Salonicco, Parigi, Berlino, Il Cairo, Smirne. Aumentando il consenso oltre confine tra i veterani, le élites professionali e le classi medio-basse, anche molti giornalisti e scrittori stranieri cominciano a parlare del leader italiano e delle sue camicie nere come di un esempio da seguire e da emulare.

Immagine non disponibile

Le Signore

Commedia (1960) Tre donne, tutte e tre clienti di un istituto di bellezza che va per la maggiore tra le "signore" più in vista della borghesia romana, tramano alle spalle dei loro uomini. - Regia di T. Vasile. Con C. Alonso, L. Orfei, A. Steni, I. Tunc, B. Valori, P. Ferrari, P. Panelli, E. M. Salerno

Immagine non disponibile

Il Giorno e la Storia

Persone, eventi e ricorrenze del 18 ottobre.. - Un programma di Giovanni Paolo Fontana. Produttore esecutivo Fawzia Moccia

Immagine di Il Giorno e la Storia

L'Italia Vista dal Cielo. Toscana

Il paesaggio, visto dall'alto, dei territori della Toscana.. - di Folco Quilici

Immagine non disponibile

Pomeriggio

Torna su

Ieri e Oggi punt.96

I personaggi della televisione, della canzone, del teatro e dello sport che hanno fatto la storia della televisione italiana..

Immagine di Ieri e Oggi punt.96

Il Giorno e la Storia

Persone, eventi e ricorrenze del 18 ottobre.. - Un programma di Giovanni Paolo Fontana. Produttore esecutivo Fawzia Moccia

Immagine di Il Giorno e la Storia

Passato e Presente - Il Fascismo all'Estero

La fine del primo conflitto mondiale vede nascere e crescere un po' ovunque le associazioni di combattenti e i gruppi di veterani. Quando nel 1919, a Milano, Mussolini fonda i Fasci Italiani di Combattimento, vi confluiscono anche molti ex combattenti. E, con l'obiettivo di interpretare le aspirazioni nazionalistiche italiane, dentro e fuori confine, nel 1921 vengono aperti i primi fasci di combattimento all'estero: Lugano, Londra e, nel maggio dello stesso anno, il fascio di New York. Una realtà che Paolo Mieli e la professoressa Giulia Albanese analizzano in questa puntata di "Passato e Presente". La propaganda accende l'entusiasmo di alcuni italo-americani, ma l'interesse per la fascistizzazione degli emigrati maturerà in Mussolini solo dopo la fondazione del Partito Nazionale Fascista e la Marcia su Roma del 1922. Con il successo politico del Pnf e la nomina di Mussolini a primo ministro, gli italiani nel mondo credono di vedere per l'Italia un futuro tra le grandi potenze mondiali. Fasci di combattimento nascono un po' ovunque: Alessandria, Salonicco, Parigi, Berlino, Il Cairo, Smirne. Aumentando il consenso oltre confine tra i veterani, le élites professionali e le classi medio-basse, anche molti giornalisti e scrittori stranieri cominciano a parlare del leader italiano e delle sue camicie nere come di un esempio da seguire e da emulare.

Immagine non disponibile

'14-'18 Grande Guerra Cento Anni Dopo. Non c'è Solo la Vittoria

'14-'18 Grande Guerra cento anni dopo. Non c'e' solo la vittoria - La tragedia dei prigionieri è stato uno degli ''effetti collaterali'' di questo grande conflitto, tragedia che ha visto coinvolti tutti i - paesi dei due schieramenti ma che ha interessato in maniera singolare proprio l'Italia, a causa della rigidità del Comando Supremo che, unico tra tutti gli Stati in guerra, si è rifiutato di portare aiuto e assistenza ai propri soldati trattenuti in territorio nemico. Diserzione, ammutinamento e resa al nemico sono i reati più comuni per i quali i soldati dell'Esercito Regio subirono pesantissime condanne da parte dei tribunali di guerra, culminate in brutali fucilazioni o decimazioni sul campo. - Una serie narrata da Carlo Lucarelli Coordinamento editoriale Pietro Raschilla' produttore esecutivo Roberta Sangermano

Immagine non disponibile

L'Italia Vista dal Cielo. Umbria

Il paesaggio, visto dall'alto, dei territori delll'Umbria.. - di Folco Quilici

Immagine non disponibile

Italiani - Donne Scienziate tra '800 e '900 - Rina Monti e Eva Mameli Calvino

Italiani - Donne scienziate tra '800 e '900 - Rina Monti e Eva Mameli Calvino Prima TV per Rai - Le straordinarie carriere della zoologa Rina Monti e della botanica Eva Mameli Calvino, tra le prime in asso - luto ad ottenere una cattedra universitaria in Italia. - di Antonella Zechini Coordinamento editoriale Maria Teresa Valente Con Paolo Mieli Produttore esecutivo Annalisa Vasselli

Immagine non disponibile

#maestri pt.32 (S3 Ep.32)

In questa puntata, con il professor Stefano Mancuso scopriamo che "il regno vegetale dispone di uno straordinaria ventaglio di strategie per "manipolare" a scopi adattivi non solo i suoi stessi esponenti e gli animali, ma anche l'uomo stesso". A cui però può forse "confidare" come evitare una nuova estinzione di massa. Nella seconda parte il professor Luca Serianni farà una lezione su "il clima poetico del Purgatorio di Dante". Stefano Mancuso è un botanico e insegna arboricoltura generale e etologia vegetale all'Università di Firenze. Luca Serianni è professore emerito di Storia della lingua italiana all'Università di Roma "La Sapienza".

Immagine di #maestri pt.32

Italiani. Marconi, il Mago del Wireless

Italiani. Marconi, il mago del Wireless Prima TV per Rai - Roma, Ottobre 1931. Un uomo spinge il pulsante di un trasmettitore. Quel gesto dà il via a qualcosa di magico. - Di Giancarlo di Giovine coordinamento editoriale Maria Teresa Valente con Paolo Mieli produttore esecutivo Annalisa Vasselli

Immagine non disponibile

Sera

Torna su

Rai News Giorno

Immagine di Rai News Giorno

Viva la Storia. Curarsi

I ragazzi di tre scuole di Torino, Roma, e Napoli, insieme a storici, antropologi ed esperti ripercorrono la storia della medicina. - Di Alessia Crocini e Maurizio Carta Regia Michele Imperio

Immagine non disponibile

Il Giorno e la Storia

Persone, eventi e ricorrenze del 18 ottobre.. - Un programma di Giovanni Paolo Fontana. Produttore esecutivo Fawzia Moccia

Immagine di Il Giorno e la Storia

Le Storie di Passato e Presente - Roma, dal Vecchio al Nuovo Impero

In un'epoca attraversata da crisi economiche, pestilenze e scontri con i popoli barbari, raccontiamo le vicende di tre imperatori: Aureliano, Diocleziano e Costantino. - Un programma di Rai Cultura Conduce Paolo Mieli Con gli interventi di Matteo Marroni Un programma di Alessandra Bisegna, Sara Chiaretti, Paolo Mieli Produttore esecutivo Valentina Tassini Regia di Davide Frasnelli

Immagine non disponibile

Elementi del Patrimonio Culturale Immateriale Unesco. L'Opera dei Pupi

Elementi del Patrimonio culturale immateriale Unesco L'opera dei Pupi Prima TV per Rai - Uno dei 14 elementi iscritti nella lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità.

Immagine non disponibile

Storia delle Nostre Città Catania

Catania, una delle perle del Mediterraneo, la città nera costruita con la scura pietra lavica dell'Etna, il vulcano che veglia sul territorio da millenni. Una città con una storia tutta da scoprire. La città venne fondata dai greci nel 729 a.C., e ha una storia intensa come pochi altri luoghi al mondo. In ogni angolo è possibile ammirare la ricca eredità culturale lasciata da greci, romani, bizantini, arabi, normanni, svevi, angioini, aragonesi e spagnoli. La città, oggi, ha un'impronta prevalentemente settecentesca, frutto della ricostruzione dopo il terremoto del 1693, ma mantiene intatti i tanti monumenti che hanno scandito la sua storia, dalla cattedrale di Sant'Agata al castello Ursino o la fontana dell'elefante.

Immagine di Storia delle Nostre Città Catania

I Sette Re. La Leggenda di Roma

Le origini di Roma si confondono nella leggenda. La tradizione, ripresa dagli storici latini di età imperiale, attribuisce la fondazione della città ad un re di origine divina, Romolo, che il 21 aprile 753 a. C. traccia alle pendici del colle Palatino il recinto sacro che delimita il nuovo villaggio...

Immagine di I Sette Re. La Leggenda di Roma

Il Segno delle Donne. Le Sorelle Giussani

Il segno delle Donne. Seconda serie. Le sorelle Giussani Prima TV per Rai - Nel 1962, a Milano, nasce il criminale più affascinante d'Italia: Diabolik. Lo spietatissimo ladro, il primo eroe negativo della - storia del fumetto, ha due genitori insospettabili: borghesi, di buona famiglia e, soprattutto¿ donne. Si tratta di Angela e Luciana Giussani, le sorelle che hanno rivoluzionato il mondo dell¿editoria del fumetto con un¿operazione coraggiosa quanto faticosa e complicata. Elena Stancanelli intervista le Sorelle Giussani. - Prodotta daGloria Giorgianni. Sceneggiature di Giorgia Colli, Flaminia Padua, Federica Tuzi . Consulenza storica Silvia Salvatici con Elena Stancanelli, Elisa Valentina Carnelutti e Olivia Magnani . Regia di Marco Spagnoli

Immagine non disponibile

Notte

Torna su

Rai News Notte

Immagine di Rai News Notte

Il Giorno e la Storia

Persone, eventi e ricorrenze del 19 ottobre.. - Un programma di Giovanni Paolo Fontana. Produttore esecutivo Fawzia Moccia

Immagine di Il Giorno e la Storia

#maestri pt.32 (S3 Ep.32)

In questa puntata, con il professor Stefano Mancuso scopriamo che "il regno vegetale dispone di uno straordinaria ventaglio di strategie per "manipolare" a scopi adattivi non solo i suoi stessi esponenti e gli animali, ma anche l'uomo stesso". A cui però può forse "confidare" come evitare una nuova estinzione di massa. Nella seconda parte il professor Luca Serianni farà una lezione su "il clima poetico del Purgatorio di Dante". Stefano Mancuso è un botanico e insegna arboricoltura generale e etologia vegetale all'Università di Firenze. Luca Serianni è professore emerito di Storia della lingua italiana all'Università di Roma "La Sapienza".

Immagine di #maestri pt.32

Le Storie di Passato e Presente - Roma, dal Vecchio al Nuovo Impero

In un'epoca attraversata da crisi economiche, pestilenze e scontri con i popoli barbari, raccontiamo le vicende di tre imperatori: Aureliano, Diocleziano e Costantino. - Un programma di Rai Cultura Conduce Paolo Mieli Con gli interventi di Matteo Marroni Un programma di Alessandra Bisegna, Sara Chiaretti, Paolo Mieli Produttore esecutivo Valentina Tassini Regia di Davide Frasnelli

Immagine non disponibile

Italiani. Marconi, il Mago del Wireless

Italiani. Marconi, il mago del Wireless Prima TV per Rai - Roma, Ottobre 1931. Un uomo spinge il pulsante di un trasmettitore. Quel gesto dà il via a qualcosa di magico. - Di Giancarlo di Giovine coordinamento editoriale Maria Teresa Valente con Paolo Mieli produttore esecutivo Annalisa Vasselli

Immagine non disponibile

'14-'18 Grande Guerra Cento Anni Dopo. Non c'è Solo la Vittoria

'14-'18 Grande Guerra cento anni dopo. Non c'e' solo la vittoria - La tragedia dei prigionieri è stato uno degli ''effetti collaterali'' di questo grande conflitto, tragedia che ha visto coinvolti tutti i - paesi dei due schieramenti ma che ha interessato in maniera singolare proprio l'Italia, a causa della rigidità del Comando Supremo che, unico tra tutti gli Stati in guerra, si è rifiutato di portare aiuto e assistenza ai propri soldati trattenuti in territorio nemico. Diserzione, ammutinamento e resa al nemico sono i reati più comuni per i quali i soldati dell'Esercito Regio subirono pesantissime condanne da parte dei tribunali di guerra, culminate in brutali fucilazioni o decimazioni sul campo. - Una serie narrata da Carlo Lucarelli Coordinamento editoriale Pietro Raschilla' produttore esecutivo Roberta Sangermano

Immagine non disponibile

L'Italia Vista dal Cielo. Umbria

Il paesaggio, visto dall'alto, dei territori delll'Umbria.. - di Folco Quilici

Immagine non disponibile

Ieri e Oggi punt.96 (S1 Ep.96)

I personaggi della televisione, della canzone, del teatro e dello sport che hanno fatto la storia della televisione italiana..

Immagine di Ieri e Oggi punt.96

Il Giorno e la Storia

Persone, eventi e ricorrenze del 19 ottobre.. - Un programma di Giovanni Paolo Fontana. Produttore esecutivo Fawzia Moccia

Immagine di Il Giorno e la Storia

Scopri la programmazione tv di Rai Storia in onda oggi, più quella di stasera in prima serata e in seconda serata: film, serie Tv, documentari, sport, programmi e il palinsesto completo. Tutto il meglio del canale 54 del Digitale Terrestre!

Questo sito utilizza cookie

Utilizziamo i cookie per i contenuti, integrare social media e video, analizzare il traffico e migliorare gli annunci.
Puoi accettarli o gestirli modificando (anche in seguito) le impostazioni dalla pagina dei cookie. [espandi]

Accetta i cookie